Prenota ora
Richiedi Informazioni
Prenota on-line e ricevi i seguenti benefit:
  • Miglior Tariffa Garantita
  • Late check out (su disponibilità)
  • Welcome cocktail all'arrivo
  • Wi-fi gratuito
  • iPad gratuito
×

Roma e l'arte

  •  

    Il nostro servizio Concierge sarà felice di prenotarvi i biglietti di ingresso per i principali musei di Roma e offrirvi le migliori guide per scoprire in pieno relax i capolavori della Città Eterna.

  • Roma e l'arte - photo 1

Roma e l'arte

Il nostro servizio Concierge sarà felice di prenotarvi i biglietti di ingresso per i principali musei di Roma e offrirvi le migliori guide per scoprire in pieno relax i capolavori della Città Eterna.

Musei Vaticani

Chi non ha mai desiderato di vedere con i propri occhi lo splendore della Cappella Sistina e delle Stanze di Raffaello? Chi non ha mai sognato di “perdersi” letteralmente tra i capolavori dei Musei Vaticani? Finalmente ci siete. 
 
I Musei Vaticani rappresentano una delle più grandi raccolte di opere d’arte al mondo e si estendono per oltre 7 km. Vi suggeriamo di visitare la Pinacoteca Vaticana, con opere di Giotto, Leonardo, Raffaello e Caravaggio, quindi la Collezione d’arte religiosa moderna, con opere di Francis Bacon, Marc Chagall, Giorgio De Chirico, Paul Gaugin, Vassily Kandinsky, Henri Matisse e Vincent Van Gogh. 

Nel Palazzi Vaticani potrete visitare le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina. 

LE STANZE DI RAFFAELLO

Questo straordinario ciclo di affreschi è il massimo capolavoro di Raffaello Sanzio, ed è stato realizzato dal 1509 al 1520, anno della morte dell’artista. Il ciclo comprende quattro ambienti: 

Stanza della Segnatura
Un tempo sede del più alto tribunale della Santa Sede, la Segnatura Gratiae et Iustitiae, è dedicata alla celebrazione del sapere, quindi alla teologia, filosofia, poesia e legge. Memorabili gli affreschi nelle lunette, la Disputa del Sacramento, Virtù e la Legge,  Scuola di Atene, e Parnaso. 

Stanza di Eliodoro
Il tema della decorazione di questa Stanza nasce da una sconfitta militare. Nell’estate del 1511, il Pontefice torna a Roma dopo una guerra disastrosa contro i francesi. In un clima di pensante incertezza, Raffaello sceglie un tema decorativo che sottolinei la protezione di Dio concessa alla sua Chiesa in alcuni momenti della storia. I quattro episodi sono: la Cacciata di Eliodoro dal tempio, la Messa di Bolsena, la Liberazione di San Pietro, l’Incontro di Leone Magno con Attila. 

Stanza dell’Incendio di Borgo
Questa Stanza è l’ultima che testimonia l’intervento diretto di Raffaello. Il tema degli affreschi è la figura di papa Leone X, e dei suoi predecessori con lo stesso nome, Leone III e Leone IV, raccontata in quattro episodi: l’Incendio di Borgo, la Battaglia di Ostia, l’Incoronazione di Carlo Magno, il Giuramento di Leone III. 

Sala di Costantino
Questa Stanza venne commissionata a Raffaello da Leone X nel 1517, ma l’artista fece solo in tempo a preparare i cartoni, morendo nel 1520. Il tema è la vita di Costantino Magno e l’esaltazione della chiesa vittoriosa sul mondo pagano. I quattro episodi sono: Visione della croce, Battaglia di Costantino contro Massenzio, Battesimo di Costantino, Donazione di Roma.

CAPPELLA SISTINA

E’ uno dei luoghi più famosi al mondo e prende il nome da Papa Sisto IV che ne ordinò la costruzione tra il 1477 e il 1480. Il Conclave che elegge il nuovo papa si riunisce qui, sotto gli affreschi della volta che Michelangelo dipinse tra il 1508 e il 1512, e alle spalle dell’immensa parete di fondo su cui risplende il Giudizio Universale, realizzato dal genio fiorentino tra il 1535 e il 1541. 

Nell’aprile del 1506 papa Giulio II affidò a Michelangelo Buonarroti la decorazione della volta. All’inizio il programma iconografico prevedeva i ritratti dei 12 apostoli. Alla fine Michelangelo dipinse più di trecento figure.

L’intero ciclo della Sistina rappresenta la storia spirituale dell’Umanità: dalla Creazione al Peccato, dalla Redenzione alla Fine del Mondo. 

A vostra richiesta, sarà un piacere prenotarvi una visita privata ai Musei Vaticani, alle Stanze di Raffaello e alla Cappella Sistina in compagnia delle migliori guide.

GALLERIA BORGHESE

Quante volte avete sentito il nome di questi artisti straordinari, Raffaello, Caravaggio, Veronese, Bernini, Canova? Quanto volte avete visto la Venere di Cranach, o l’Amore Sacro e l’Amore Profano di Tiziano, o la Paolina Borghese, scolpita da Canova? Bene è tutto qui, sono tutti capolavori della Galleria Borghese.

Questa magnifica collezione d’arte si trova all’interno della Villa Borghese Pinciana, di proprietà della nobile famiglia Borghese dal 1580. Il nucleo della raccolta è rappresentato dalla collezione di sculture e quadri del cardinale Scipione Borghese (1579-1633), nipote di Paolo V e futuro mecenate di Gian Lorenzo Bernini. 

Nel 1607 papa Paolo V incrementò la collezione del nipote assegnandogli 107 dipinti confiscati al pittore Giuseppe Cesari, detto il Cavalier D’Arpino. L’anno dopo entrò nella raccolta Borghese anche la Deposizione di Raffaello, sequestrata clandestinamente dalla cappella Baglioni, nella chiesa di San Francesco a Perugia.
Nel 1807 Camillo Borghese vendette a Napoleone Bonaparte 154 statue, 160 busti, 170 bassorilievi, 30 colonne e vari vasi che formano il fondo Borghese del Louvre

A vostra richiesta, sarà un piacere prenotarvi una visita privata alla Galleria Borghese in compagnia delle migliori guide.

MAXXI

Roma è anche l’energia del presente. Il MAXXI, Museo Nazionale delle arti del XXI secolo, è la prima istituzione italiana dedicata alla creatività contemporanea, ed è uno dei centri espositivi più importanti in Europa.

L’edificio, di spettacolare bellezza, è stato progettato da Zaha Hadid nel quartiere Flaminio, a pochi minuti in macchina dal nostro hotel.

OK

Visitando questo sito, acconsente all'uso di cookie per fini comprendenti la pubblicità e l'analisi.
Ulteriori informazioni